"A weed is a plant whose virtues
have not yet been discovered”
Ralph Waldo Emerson (1803 –1882)

 

 

Giungla sull’asfalto è un progetto di Seacoop che intende sviluppare la conoscenza della flora spontanea in ambito urbano (cioè delle specie vegetali che colonizzano naturalmente i diversi ambienti cittadini, ad esclusione quindi delle piante introdotte volontariamente dall’uomo) e offrire spunti di riflessione sul tema.

Normalmente liquidate con l’epiteto di “erbacce” vengono combattute con accanimento quasi a voler eliminare ogni traccia di vera naturalità dalle nostre città.

Il progetto non ha come finalità la riabilitazione o la denigrazione delle piante spontanee presenti in città ma solo di conoscenza e riflessione, nella consapevolezza che non esistono in assoluto specie vegetali belle o brutte, utili o dannose. L’”infestante” e l’“erbaccia” sono infatti prodotti umani che nascono nel momento in cui l’uomo raccoglitore diviene coltivatore e poi, più avanti nel tempo, giardiniere.

 

 

Il progetto ha preso l’avvio dalla costituzione di un’ampia documentazione fotografica di piante spontanee, riprese prima a Torino e poi in molti altri luoghi sia in Italia sia all’estero; questa prima fase si è accompagnata ad un accurato studio scientifico sulla flora urbica.

Il materiale raccolto è stato l’occasione per la pubblicazione di un libro “Giungla sull’asfalto. La flora spontanea delle nostre città” Blu Edizioni, 2008 da cui è stata tratta una mostra allestita presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino (giugno-novembre 2008).

A queste attività se ne aggiungeranno altre, già in programmazione, che verranno puntualmente segnalate sul sito.

 

ideatore e coordinatore del progetto: Daniele Fazio, agronomo socio AIAPP fotografo

 



"Come erbacce noi intendiamo diffonderci, crescere dove scegliamo, occupare il territorio"

Copyright 2011 - 2012 | Giunglasullasfalto.it | All Rights Reserved.